Auguri ai lettori di Passeggiate nei prati dell'eternità

Buon Natale 2 copia

Non Omnis Moriar, il video




Può un libro contaminare una serata di un concerto di musica classica? Come e in che modo può accadere che la parola scritta possa mettere in moto sinergie così diverse come le note di Rachmaninov, le opere di quattordici artisti ispirati dal pittore svizzero Arnold Böcklin e infine le parole di un giovane filososo?

Continua...

Il Natale di Passeggiate nei prati dell'eternità

Passeggiate nei prati dell'eternità, NATALE copia
Passeggiate nei prati dell'eternità, partorito a metà giugno, è sopravvissuto all'estate e sta ora prendendo posto nelle vetrine di Natale. In libreria troverete la seconda edizione corretta di refusi e nuove informazioni e altri dettagli. Un grazie di cuore ai lettori entusiasti che hanno appoggiato il mio entusiasmo per questa avventura di pensieri e di immagini, iniziata un decennio fa.

Non Omnis Moriar, fotocronaca

DSC_4917 panicciamonti R40
Valeria Paniccia e Pio Monti, galleria Per Mari e Monti Arte Contemporanea, sabato 15 novembre 2013

Continua...

Non Omnis Moriar

NON OMNIS MORIAR; Valeria Paniccia R40
Valeria Paniccia
NON OMNIS MORIAR
60x70. legno, vernice industriale, ferro, 2013

Continua...

Passeggiate nei prati dell'eternità, fotocronaca al teatro Franco Parenti

Sara Bertelà R40
L'attrice Sara Bertelà ha letto l'incipit del libro Passeggiate nei prati dell'eternità, poi brani sparsi dal capitolo dedicato a Novodevichy, il prato eterno di Mosca, l'inizio del capitolo dedicato a Staglieno con José Saramago guida eccellente, e infine le pagine dedicate a San Michele in Isola, il cimitero sulla laguna di Venezia.

Continua...

B L U, dal 14 al 29 novembre 2013

CARTOLINA MOSTRA SUL BLU2 copia

Continua...

Passeggiate nei prati dell'eternità, presentazione del libro a Milano


MILANOPasseggiate nei prati dell eternità Milano copia

Passeggiate nei prati dell'eternità, così la stampa

Una guida decisamente migliore di tanti
romanzetti ormai sempre più confusi con opere letterarie degne di qualche considerazione.
Armando Torno,
Corriere della Sera

Intenso, ricco di spunti da seguire come le ramificazioni di un grande albero e riesce a trasmettere il fascino di questo particolare turismo, così poco affine al gusto degli italiani.
Aurelio Magistà
, Il Venerdì di Repubblica

Arte della conversazione allo stato puro…Valeria Paniccia ha scritto un libro bello e strano, in cui n si parla di morti senza l’usuale retorica.
Diego Gabutti
, SETTE

E’ una lettura istruttiva, questo atlante estremo.
Stefano Di Michele,
Il Foglio

Continua...

Passeggiate nei prati dell'eternità, presentazione del libro a Parma

PARMA Passeggiate nei prati dell eternità

The Pasternak Case, written and directed by Valeria Paniccia


This is the story of a Soviet writer and a Milanese editor who never met.
But it is also the love story between that writer, married, and his muse and lover.
A story which shocked the world.
November 23, 1957, the first bestseller in modern publishing is released in Italy
and the rest of the world:
Doctor Zhivago by Boris Pasternak. The book, which becomes a famous film 8 years later, is published by a 31-year-old young man and PCI supporter, Giangiacomo Feltrinelli. This novel, prohibited and exorcised by the Soviet powers will win the author the Nobel prize in 1958.
But the editorial ins and outs are rather complex and mysterious, full of surprises,
arrests, and trials, forced letters and letters that never reached the recipients.
In the background, the war between the KGB and the CIA. The secret conflict between Soviet powers and Italian Communists.
The Pasternak Case, written and directed by Valeria Paniccia, hides a double plot in which two souls meet: the Russian soul and the Italian soul.

r 30Pasternak, Olga Ivinskaja and her daughter Irina Emelianova, 1957 copia
Olga Ivinskaya, Boris Pasternak, Irina Emelianova
(photo@courtesy of Irina Emelianova)



Continua...

Il Caso Pasternak e Passeggiate al Liceo Scientifico

Presentazione Passeggiate nei prati dell eternità Carta Canta copia

Continua...

Passeggiate ed Extraterreni a Trieste

omaggio a Margherita Hack
La città di Trieste rende omaggio a Margherita Hack durante la seconda edizione di Next, il salone europeo della ricerca scientifica.
Giovedì 26 settembre al teatro Verdi durante il tributo all’astrofisica che ha diretto l’Osservatorio Astronomico dal 1964 al 1987
verrà proiettato un frammento della puntata di
Extraterreni che vide protagonista la scienziata al cimitero acattolico di Roma.
Era una nuvolosa e appena ventosa domenica di fine settembre ma il suo entusiasmo fu contagioso.
Avevo contattato la Hack qualche giorno prima al teatro Eliseo dove lei era in scena in veste di attrice-conferenziera.
Ci demmo appuntamento alle nove di mattina in un piccolo albergo dove alloggiava insieme al marito Aldo De Rosa.
Ma a quell’ora lei non era in camera.

Continua...

Passeggiate nei prati dell'eternità, rassegna stampa


Corriere della Sera 20 agosto 2013
Corriere della Sera, 20 agosto 2013, recensione di Armando Torno
sul libro "Passeggiate nei prati dell'eternità" di Valeria Paniccia

Continua...

Presentazione del libro e installazione nella Rocca Flea di Gualdo Tadino



Invito Passeggiate

Il parco della Rocca Flea di Gualdo Tadino, si presenta agli occhi dello spettatore, come un antico giardino curato alla maniera medievale, che protegge e rende aulica la visione dell’imponente fortezza federiciana. In questo ambiente naturale, profumato da macchie di santoreggia, l’erba medica, ulivi, noccioli, melograni, ginestre, in una notte di plenilunio, in agosto, Valeria Paniccia ha presentato Prati dell’Eternità, addossando la sua installazione all’imponente muraglia di difesa esterna, al di sotto i camminamenti di ronda.

Continua...

Passeggiate nei prati dell'eternità, presentazione del libro ad Ascoli Piceno

Presentazione libro Passeggiate nei prati dell eternità ASCOLI PICENO loghi 4

Continua...

Cesare Catà sul libro Passeggiate nei prati ell'eternità e l'installazione Prati dell'eternità

“Quello per cui i morti non trovano parole, da vivi, ve lo possono dire da morti” – il folgorante verso di Eliot fa cenno al legame inscindibile che, nella cultura occidentale, lega i viventi ai morti: un legame che, prima della Modernità, era quasi indissolubile. Negli ultimi secoli tecnologizzati, materialistici e globalizzati, questo legame si disintegra: la presenza della morte viene sublimata, rifiutata, rimossa nell’inconscio collettivo
Continua...

Prati dell'Eternità, installazione di Valeria Paniccia

PASOLINI-2 prati dell'eternità
Pier Paolo Pasolini, Prati dell'eternità, installazione di Valeria Paniccia

PRATI DELL'ETERNITÀ installazione di Valeria Paniccia


Ho letto il bellissimo libro di Valeria, Passeggiate nei prati dell'Eternità, pubblicato da Mursia, ed è stato facile immaginare luoghi, personaggi e fatti; ho ascoltato i racconti e condiviso gli entusiasmi delle sue passeggiate in Extraterreni; ho ammirato l'Erotico Abbandono nei lenzuoli appesi e sofferto, estasiata, assieme alle sensuali figure abbandonate sui sepolcri. Ho visto nascere l'idea e seguito il divenire dell'istallazione Prati dell'eternità: immagini impresse nella superficie riflettente, fugacemente catturate in ogni angolo del mondo. Lapidi di uomini e donne, che in vita e in morte hanno segnato, e segnano ancora, un passaggio storico, un'epoca culturale, una moda o uno stile, un’arte, un insegnamento etico, una traccia indelebile.

Continua...

Passeggiate nei prati dell'eternità, la mail di un lettore


Buonasera
  nello scorso weekend curiosando in libreria ho trovato il suo libro. Non conoscevo ne’ lei ne’ il programma RAI che da cui lei ha tratto spunto per il libro. L’ho sfogliato, mi ha incuriosito. L’ho comprato.
Continua...

Passeggiate nei prati dell'eternità, fotocronaca della presentazione al teatro Argentina

Demetro Volcic e Valeria Paniccia
Demetrio Volcic, protagonista del capitolo dedicato a Novodevichy, Mosca

Continua...

Passeggiate nei prati dell'eternità, comunicato 24 giugno 2013



«Passeggiate nei prati dell’eternità» con Cacciari, Muccino, Servillo, Sartori, Avati, Hack, Albertazzi,  in libreria dal 12 giugno 2013, la guida letteraria di Valeria Paniccia ai cimiteri più suggestivi del mondo.
Presentazione al Teatro di Roma ( 26 giugno 2013 – ore 18,00) con l’autrice saranno presenti Franco Cordelli, Oreste De Fornari, Fiora Gandolfi Herrera, Pamela Villoresi, Bruno Voglino, Demetrio Volcic. 

 r 30 teatro argentina

Continua...

Passeggiate nei prati dell'eternità, presentazione del libro a Civitanova Marche


11430147_823615641055564_5024653510919166951_o
Cesare Catà introduce Passeggiate nei prati dell’eternità di Valeria Paniccia
Civitanova Marche, Parco della Biblioteca Zavatti





Continua...

Perché ho scritto PASSEGGIATE NEI PRATI DELL'ETERNITA'




Valeria Paniccia, autrice di PASSEGGIATE NEI PRATI DELL'ETERNITA'  R30

Quando dieci anni fa sono capitata per caso al Campo Verano di Roma non avrei mai immaginato di intraprendere un’avventura di pensieri e di immagini. Quello che mi è caduto addosso varcando la soglia che per molti, me compresa all’epoca, era un tabù, è stato inaspettato ed estremamente piacevole.

Continua...

Presentazione del libro Passeggiate nei prati dell'eternità, mercoledì 26 giugno 2013, Roma


Presentazione libro Passeggiate nei prati dell eternità una pagina V1

Continua...

Passeggiate nei prati dell'eternità, anteprima, video


Passeggiate nei prati dell'eternità, 2 giugno 2013, anteprima al Monumentale di Milano

Valeria Paniccia, orizzontale r 30

La passeggiata inizierà da qui, da Isabella, la ragazza dai piccoli seni ignudi sotto cui è posto un crocifisso. E’ la seconda volta che partecipo alla giornata europea dei Musei a cielo aperto al Cimitero Monumentale di Milano. Quest’anno è il decimo. Una festa per i cimiteri monumentali che aderiscono all’A.S.C.E., Association Significant of Cemeteries European, un’associazione europea di 179 sepolcreti in 22 Paesi (www.significantcemeteries.org), inventata una decina di anni fa da un’amico, Mauro Felicori, bolognese.
Domenica 2 giugno alle ore 10 leggerò in anteprima pagine del libro che l’editore Mursia sta per pubblicare:
Passeggiate nei prati dell’eternità.

Continua...

Passeggiate nei prati dell'eternità, booktrailer



Cliccando qui il booktrailer con la voce di Cristina Boraschi. Un minuto e quarantadue secondi per raccontare un’avventura di pensieri e di immagini,con il supporto della doppiatrice di Julia Roberts.


    Un cuore Pop


    D’HEART FENER
    di Valeria Paniccia
    un cuore pop

    Mi hanno chiesto di partecipare a una collettiva in onore a un personaggio malvagio, Dart Fener (Dar Vader per noi italiani). Non ho esitato un momento a rappresentarne il cuore. Il cuore di un personaggio pop, tratto dalla fantasia di un regista americano, George Lucas che ha creato una saga dal titolo Guerre Stellari. Ho usato i miei materiali, legno, ferro e vernice industriale e ho chiesto a un esperto di cinema, commesso in una libreria Feltrinelli. D’Heart Fener sarà in mostra a Milano dal 9 maggio al 9 giugno 2013.

    Continua...

    Point of view. Leif Arffmann

    12141036_1017065475012048_7616463464093192405_o(1)

    My journey trought the fileds of eternity continues after Erotic Abandonment. During my walks I came across this wonderful work of Pietro Canonica. One of the images will surely become a sheet of my installation Erotic Abandonment.

    Continua...

    Mariangela Melato, Signora della Scena



    MELAT0 PANICCIA

    Mariangela Melato (1942-2013) è la stata la protagonista della terza puntata della mia serie tv, Il miele e la feccia, il mestiere dell'attore, in onda su Raiuno e Raitre, per RaiEducational. L’ho intervistata tra le poltrone rosse del teatro Quirino di Roma. In quel momento non recitava nello spettacolo in cartellone ma lei è arrivata puntuale all’appuntamento.
    Era elegante, con la sua camicetta di seta avorio e le perle al collo, i capelli biondi leggeri, un filo di trucco.
    Diceva bene Emma Bonino in piazza del Popolo, nella sua orazione alla folla che non era riuscita ad entrare in chiesa: “Mariangela era una persona capace di passione, pulita e intelligente”, come gli aveva suggerito Renzo Arbore a cui aveva chiesto almeno tre aggettivi per definirla.



    Continua...

    incontro alla galleria Per mari e monti



    Essendo io una cattiva cristiana, cioè una che non riflette abbastanza sui misteri della fede, ho pensato bene di invitare Don Paolo Bascioni, presso la galleria di Civitanova Marche, Per mari e monti, a conversare sul precetto che la religione cattolica ha completamente disatteso: “Non ti farai immagine alcuna”. Dio è rappresentato eccome e la collettiva di 19 artisti alla quale sono stata chiamata a partecipare da Gino Monti (con una nuova istallazione dal titolo DIO C’E’ a cui ho affiancato GOD IS) vuol essere la risposta a questa sfida iconica potente e paradossale che apre il Decalogo dettato a Mosé sulle vette del monte Sinai.

    Don Paolo Bascioni e Valeria Paniccia



    Continua...