Un cuore Pop


un cuore pop
D’HEART FENER
di Valeria Paniccia

90x60, legno, vernice industriale, ferro



Mi hanno chiesto di partecipare a una collettiva in onore a un personaggio malvagio, Dart Fener (Dar Vader per noi italiani). Non ho esitato un momento a rappresentarne il cuore. Il cuore di un personaggio pop, tratto dalla fantasia di un regista americano, George Lucas che ha creato una saga dal titolo Guerre Stellari. Ho usato i miei materiali, legno, ferro e vernice industriale e ho chiesto a un esperto di cinema, commesso in una libreria Feltrinelli. D’Heart Fener sarà in mostra a Milano dal 9 maggio al 9 giugno 2013.



Vader: « Tu non conosci il potere del Lato Oscuro. Obi-Wan non
ti ha maidetto cosa accadde a tuo padre».
Luke: «Mi ha detto abbastanza! Che sei stato tu ad ucciderlo!»
Vader:
«No, io sono tuo padre ».
  Star Wars, Episodio II, L’impero colpisce ancora




Valeria Paniccia mette in scena il cuore del nostro protagonista. La sua opera si intitola D’Heart Fener. E nella rappresentazione del cuore di Darth Vader, emerge la doppia anima del personaggio. Il suo corpo unico, ferroso e duro, rappresenta la natura robotica dell’oscuro signore dei Sith.

È il cuore di un uomo che si è trasformato in una macchina. Scintillante, lucido, invincibile e apparentemente inviolabile, sembra essere perfetto nella sua natura minacciosa, incastonato in una teca nera come in un sarcofago.
Unica luce in un corpo scuro e privo di ogni sfumatura o forma, rimembra l’esoscheletro di Darth Vader.

All’estremità di questo cuore spiaccano due cuspidi che idealizzano le due anime di Anakin Skywalker: una votata al lato oscuro, l’altra al lato buono della Forza, riscoperto in punto di morte, dopo l’incontro/scontro con il figlio Luke, ma anche due prolungamenti del suo cuore, i suoi figli gemelli.
Nicola Moscardelli


un cuore popo dettaglio
D’HEART FENER
di Valeria Paniccia

90x60, legno, vernice industriale, ferro
dettaglio


locDARTHMILANO_DEF

un cuore pop, sito

un cuore pop da fb