Prati dell'eternità

Cesare Catà sul libro Passeggiate nei prati ell'eternità e l'installazione Prati dell'eternità

“Quello per cui i morti non trovano parole, da vivi, ve lo possono dire da morti” – il folgorante verso di Eliot fa cenno al legame inscindibile che, nella cultura occidentale, lega i viventi ai morti: un legame che, prima della Modernità, era quasi indissolubile. Negli ultimi secoli tecnologizzati, materialistici e globalizzati, questo legame si disintegra: la presenza della morte viene sublimata, rifiutata, rimossa nell’inconscio collettivo
Continua...